Questo sito utilizza cookie per rendere migliore l'esperienza di navigazione. Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo.

Incontri culturali ad Istanbul: Vana Stellou, una voce greca dalla Turchia

DSC 0004xsito

 

 

 

(di Simone Perotti)

La Turchia è un Paese mediterraneo!”. Esordio opposto a quello del nostro incontro con Serra Yilmaz. Ancora contraddizioni, ancora ipotesi opposte e controverse. La nostra strada per la conoscenza di questa porzione di Mediterraneo è fitta di ostacoli. A rispondere alle mie domande è Vana Stellou, greca, corrispondente da Istanbul del secondo maggior giornale greco, che pochi giorni fa ha intervistato me.

Add a comment Add a comment Leggi tutto: Incontri culturali ad Istanbul: Vana Stellou, una voce greca dalla Turchia

Incontri culturali ad Istanbul: Musa Dagdeviren, chef

DSC 0031

 

 

 

(di Simone Perotti)

Chef Musa Dagdeviren è un gattone sornione. Baffo folto e arcuato, alla turca, occhi veloci e sinceri, curioso e mite tanto quanto, si intuisce, determinato e deciso. Ci porta da lui la nostra amica food-blogger Ayfer Tuczu Ünsal dicendocene un gran bene (“io amo molto il suo gusto, lo consulto se ho un dubbio, è bravissimo!”), e in effetti non esagera affatto. 

Add a comment Add a comment Leggi tutto: Incontri culturali ad Istanbul: Musa Dagdeviren, chef

Incontri culturali ad Istanbul: prof. Ufuk Kocabas, archeologo della navigazione

DSC 0205

 

 

(di Simone Perotti)

Dove posso incontrare il Direttore degli scavi di Yenikapi, il maggior ritrovamento di navi antiche mai effettuato, sulla costa sud di Sultanhmet, se non al Museo Rahmi Koç, sulle sponde del Corno d’Oro? Si tratta di una struttura di grandi dimensioni, donazione del grande magnate e industriale da cui prende il nome, collezionista maniacale di oggetti e mezzi, dalle navi alle automobili, dalle case di bambole ai treni.

Add a comment Add a comment Leggi tutto: Incontri culturali ad Istanbul: prof. Ufuk Kocabas, archeologo della navigazione

Incontri culturali ad Istanbul: Nermin Mollaoglu, o della letteratura turca

IMG 2340

 

 

(di Simone Perotti)

Nell’ufficio della maggiore agenzia letteraria turca Kalem Agency respiro odore di casa. Mi pare di entrare nella sede di Consulenze Editoriali, l’agenzia di Rosaria Carpinelli, in Vittor Pisani a Milano. Invece siamo a Istanbul, nel quartiere di Galata, a Beyoglu, sul lato di levante del Corno d’Oro, parte europea. Incontro qui Nermin Mollaoglu, bulgara di nascita, turca stambuliota da quando aveva tre anni, una quarantenne avvenente e veloce, occhi rapidi e profondi, posizione della testa lievemente reclinata, come di chi sia timido ma subito reagisca ad ogni eventuale ritrosia. Rappresenta circa cento autori, un numero impressionante anche per la più grande agenzia letteraria americana, e lo fa, da quel che comprendo, con una tempra e una creatività davvero sorprendenti nel panorama del mondo editoriale. 

Add a comment Add a comment Leggi tutto: Incontri culturali ad Istanbul: Nermin Mollaoglu, o della letteratura turca

Incontri culturali ad Istanbul: Ferdan Yusufi, gallerista e curatrice d'arte

IMG 2297

 

 

(di Simone Perotti)

“C’è tanta creatività qui. Un popolo giovane, che si è aperto da poco all’arte verso l’occidente”. Ferdan Yusufi  è una donna appariscente, vestita in modo molto estroso, capelli lunghi mossi, un foulard al collo trattenuto da un bracciale di pietre, gambe scoperte con calze ricamate. Una vera gallerista nel senso più newyorkese del termine. 

Add a comment Add a comment Leggi tutto: Incontri culturali ad Istanbul: Ferdan Yusufi, gallerista e curatrice d'arte

Incontri culturali ad Istanbul: Ayfer Tuzcu Unsal, o della cucina mediterranea

IMG 2257

 

 

 (di Simone Perotti)

“Impossibile”. Risponde con certezza la scrittrice, giornalista e blogger Ayfer Tuzcu Unsal alla mia domanda su quale sia, se esiste, un profumo riassuntivo ed emblematico della Turchia. Lo stesso accade quando le chiedo se esista un sapore, in cui potrebbe racchiudere i sapori del suo paese. “L’Anatolia è un luogo di transito, un passaggio, lo è da sempre. Qui ognuno ha lasciato sapori, odori, sensazioni, ipotesi. Anche per questo adoro questo Paese”.

Add a comment Add a comment Leggi tutto: Incontri culturali ad Istanbul: Ayfer Tuzcu Unsal, o della cucina mediterranea
  CON IL PATROCINIO ONORARIO DI:
Ministero degli Affari Esteri
Marina Militare
Guardia Costiera
Lega NavaleIstanbul
Città di San Benedetto del Tronto
  MEDIA PARTNERS:
Ansa Med
Ansa Med
 
“Saily"
 

Area riservata agli autori

Top of Page
Joomla extensions by ZooTemplate.com